Semi Femminizzati

I semi di cannabis femminizzati (semi femminili) sono semi che produrranno solo piante femmina. Per tutti i coltivatori, la parte interessante del raccolto è quella dei fiori o punte femmina. I fiori maschi vengono usati solo per produrre i semi. Tradizionalmente, i coltivatori devono far germinare una qualità di semi almeno equivalente al doppio della quantità finale di piante desiderate. Per il coltivatore da interno moderno, questo significa inoltre sprecare una grande quantità di elettricità e fertilizzante per nulla.

Ministry of Cannabis ha scoperto una soluzione a questo problema. Utilizzando delle sostanze come l’acido gibberellico e l’argento colloidale, i coltivatori di Ministry of Cannabis sono riusciti ad assicurarsi che le piante femminili producano polline maschile. In questo modo, a patto che entrambi i genitori siano femmina, solo i cromosomi X vengono passati alla progenie. Ecco perché i semi che vengono prodotti in questo modo possono solo generale piante femmina (99,99%).

Prestiamo la massima attenzione all’intero processo di coltivazione, per tenere le piante lontano dallo stress e da qualsiasi altro fattore che possa compromettere il risultato finale. Conoscere la genetica in maniera approfondita è necessario per adattare il processo standard che porta alla produzione di polline maschile su una pianta femminile secondo la necessità di ogni genere. Ecco perché i semi di Ministry of Cannabis si comportano in maniera così uniforme e tollerano bene lo stress.

Mostra come Griglia Lista

8 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente
Mostra come Griglia Lista

8 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente